Sono tornata…….dall’Umbria!!!

Finalmente sono tornata!!!!! Abbiamo di nuovo il computer….anzi, adesso ne abbiamo in abbondanza!!!! Qualche giorno fa ho comprato un piccolo netbook per me, e pochi giorni dopo è tornato a casa anche il portatile!!!!

Quindi finalmente sono in Internet, ma devo dire che questo mese mi ha fatto bene….mi sono disintossicata dal pc!!! Però vorrei comunque parlarvi di un viaggio meraviglioso che abbiamo fatto a Pasqua!!!!

Come saprete, a febbraio abbiamo comperato il nostro camperino……

E quale occasione migliore di provarlo, se non a Pasqua??? E così giovedì 1° aprile alle 8 del mattino partiamo alla volta dell’Umbria, dove, a quanto pare, ci sono molte aree per i camper!

La nostra prima meta è Cascia!!! Arriviamo verso le 12, cerchiamo subito l’area di sosta comunale (ben segnalata!) e parcheggiamo. Il costo per la sosta, il carico e lo scarico è di 8€ al giorno! Prepariamo subito il pranzo e, dopo aver mangiato, usciamo a visitare il paese.

Per arrivare al paese, dal parcheggio, ci sono delle scale mobili che, tra l’altro, portano fin su alla Basilica di Santa Rita. E così decidiamo di salire fin su. Arriviamo alla Basilica, ma in realtà rimaniamo affascinati dalle belle vedute della natura circostante che si possono godere da lassù…..

Alle 14.30 inizia una visita guidata al monastero in cui visse Santa Rita. Ecco una foto della vite del convento

Usciti da là, andiamo nella Basilica, dove i bimbi rimangono piuttosto perplessi di fronte alla salma della Santa…..

Va beh, poi continuiamo un po’ la passeggiata e dopo il gelato, torniamo in camper. La giornata è bella, c’è il sole, ma tira un po’ di vento…..

Dopo un paio d’ore di riposo, usciamo di nuovo, anche per vedere un po’ in giro cosa c’è, per pianificare un pochino la vacanza! Siccome, però Cascia non ha molto da vedere, dopo aver parlato con il ragazzo dell’ Ufficio informazioni turistiche, torniamo in camper, ceniamo e poi a ninna…..è stata una lunga giornata e siamo piuttosto stanchi!

Il giorno dopo, siamo diretti a Roccaporena, il paese natale di Santa Rita. Il paese in cui è nata, in cui ha vissuto, si è sposata. Abbiamo visitato tutti i luoghi in cui è stata: la casa natale, la chiesa in cui si è sposata, la casa maritale, il lazzaretto e poi, non paghi di ciò, siamo saliti fin sullo scoglio in cui Rita andava a pregare! Vi faccio vedere la foto, scattata da sotto…..

Siamo arrivati fin su quella chiesetta! Le scale erano davvero tante! Ma ne valeva la pena!

Dopo esser scesi, i miei uomini hanno pensato bene di rimanere a vedere una partita di calcio di ragazzini, mentre io e Aurora abbiamo continuato l’esplorazione del paese e siamo arrivati anche all’orto dei miracoli, dove crescono le rose invernali!

Da Roccaporena, ci siamo diretti a Norcia e, dopo aver parcheggiato vicino alla Porta Romana, in un parcheggio in cui, in pratica, c’erano solo camper, una ventina circa!

Non curanti del fatto che fosse venerdì santo, cerchiamo un ristorantino e pranziamo assaporando i piatti tipici locali. Sinceramente, un pochino siamo rimasti delusi, ma va bene……

Compriamo un po’ di souvenir mangerecci e torniamo al camper, per un pisolino pomeridiano! verso le 17 , facciamo un altro giro e visitiamo un museo civico, in cui sono esposti dei reperti in bronzo e terracotta di origine etrusca!

Facciamo la spesa, torniamo a cena nel camper e ci prepariamo per la processione del venerdì santo….

Prima facciamo un giretto per Norcia, di notte……spettacolare!!!!! Nonostante il freschetto!!!!

La processione è davvero suggestiva!!! i personaggi, un centinaio di persone, sono tutti vestiti con i costumi tradizionali. I centurioni romani sono a cavallo….insomma, davvero bella!!! abbiamo avuto qualche attimo di panico con i cavalli che tanto tranquilli non erano.

La notte non passa molto bene, vista la confusione che alcuni ragazzi di un vicino pub fanno!!!

Sabato mattina ci dirigiamo alle Cascate delle Marmore! La giornata è a dir poco meravigliosa, un sole che spacca le pietre…devo dire che il tempo è stato molto clemente con noi! Alle 10 in punto aprono le acque delle cascate! E all’inizio, le foto delle cascate sono davvero belle, in seguito, quando le acque prenderanno potenza, sarà tanta la nebulizzazione che in foto si vedrà ben poco!

Ci facciamo una bella scarpinata, arrivando dal Belvedere inferiore a quello superiore, passando per il sentiero 1, il più pesante! Devo dire che i bimbi sono davvero bravi!!! Camminiamo tantissimo! E passiamo a vedere il balcone degli innamorati, un punto così vicino alle cascate che è impossibile non bagnarsi, se non si ha un impermeabile! Io ne sono sprovvista, e mi inzuppo per bene, ma lo spettacolo delle cascate è mozzafiato!

Dopo pranzo, ci dirigiamo verso Spoleto. Parcheggiamo alla Spoletosfera P2 e iniziamo a visitare il centro storico!

Arriviamo prima in piazza San Francesco, poi raggiungiamo una Fortezza, davvero bella! Per entrare si paga il biglietto. L’interno è spettacolare….pareti affrescate, ambienti enormi…..e pensare che fino a qualche anno fa, veniva usata come prigione!

Lì vicino, poi c’è un ponte-acquedotto di epoca romana, davvero imponente, che ha resistito a tutt: guerre, terremoti, disastri naturali!!!!

Da Spoleto ci dirigiamo verso San Gemini, dove abbiamo saputo c’è un’area di sosta per camper gratis e con moltissimi servizi: acqua, luce, scarico. Arriviamo appena in tempo e troviamo posto: dopo un quarto d’ora arriva una comitiva ci ben 5 camper che praticamente colonizzano l’area!

Siamo sfiniti per le lunghe camminate della giornata, perciò ceniamo e poi a nanna.

Purtroppo, la mattina di Pasqua, ci svegliamo con una brutta sorpresa nell’uovo….PIOVE!!!! va beh, finora ci è andata bene, tanto sole e caldo…..

Dopo esserci preparati, aver aperto le uova, e recitato le poesie, facciamo un giretto per San Gemini. E’ un paesino piccolo, ma il centro storico è davvero particolare! Tutti i negozi hanno l’insegna in legno con la scritta a mano in caratteri gotici. Persino un negozio di computer segue questa “ordinanza”.

Siccome la pioggia non ci abbandona, decidiamo di visitare il Geolab, il museo interattivo realizzato da Piero Angela, in cui vengono spiegati i movimenti della Terra, il perchè dei terremoti, il ciclo dell’acqua, i vulcani, com’è nata l’Umbria….ecc ecc

La cosa più spettacolare è una cabina in cui grazie ad un gioco di specchi, 12 schermi sembrano, in realtà, un enorme palla di video…..

Alle 11 piove ancora, quindi torniamo in camper e ci prepariamo per partire! Pranziamo e, dopo aver scaricato i serbatoi, ripartiamo!

Ripassiamo per L’Aquila, e lo scenario è davvero da brividi…..le immagini viste al tg sembrano così lontane, e invece….

Alle 19 siamo a casa….sfiniti, ma contentissimi!!!! Pensavo che avrei trovato più scomodo viaggiare in camper….invece è stato bellissimo!!!!

E il 1° maggio, se riusciamo, replichiamo!!!!!

2 Risposte

  1. ciao Luisa… allora l hai preso il camper alla fine… sono contenta …ti auguro di usarlo molto piu di me… un abbraccio nadia

  2. Complimenti per il bel sito e per l’articolo… bella esperienza… Il Nr.Contributo di NotitiAE per l’oratorio…
    http://notitiae.wordpress.com/2010/12/28/oratorio-a-s-rita-1737-antonio-rina-1708-1793/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: